Prodotto di Luglio: albicocche

Il prodotto del mese g.b.c. di luglio sono le albicocche! Vieni a provarle in negozio, non te ne pentirai! In più, l'albicocca è l'ingrediente protagonista della nostra nuova ricetta del mese: trancio alle albicocche, ideata per noi da Alessio Baudinelli, cuoco presso il laboratorio di gastronomia Fondazione Otaf c/o Centro Diurno comunale anziani di Caslano.

Appartenente alla stessa famiglia di ciliegie, prugne, mandorle e pesche, l'albicocca ha una storia lunghissima! L'albicocco è infatti una pianta originaria della parte di Cina nordorientale confinante con la Russia, e la sua presenza data più di 5000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centrale sino ad arrivare in Armenia (da cui prese il nome, ancora oggi in Liguria vengono chiamate in dialetto "armugnin", in Lombardia "mugnàgh" e in Veneto "armełin") dove, si dice, venne scoperta da Alessandro Magno. I Romani la introdussero in Italia e in Grecia nel 70-60 a.C., ma la sua diffusione nel bacino del Mediterraneo fu consolidata dagli arabi: infatti "albicocco" deriva dall'incontro tra la parola latina praecoquum (precoce) con la parola araba al-barqūq.

L'albicocca è ricca di vitamina B, C, PP, ma soprattutto di carotenoidi, precursori della vitamina A. Due etti di albicocche fresche forniscono il 100% del fabbisogno giornaliero di vitamina A di un adulto, e sono quindi indicate per favorire la protezione della cute e potenziare le capacità visiva.

 

albicocche

  • Creato il .