Ricetta di Agosto: Sangria

Anche ad agosto non ti facciamo mancare il nostro appuntamento con la ricetta del mese g.b.c.! Dal momento che il nostro prodotto del mese è la pesca a polpa gialla, abbiamo pensato di proporti la ricetta di una bevanda fresca, dissetante e gustosa ormai popolare in tutto il mondo: la Sangria!

Nonostante sia universalmente conosciuta, giustamente, come la bevanda alcolica tipica della Spagna, un "antenato" della Sangria esisteva già in epoca greca e romana: l'hippocras era infatti un vino che greci e romani mescolavano con zucchero, spezie e un po' tutto quello che trovavano a portata di mano. Ma è ovviamente nella penisola iberica che, nei secoli, la Sangria è diventata la bevanda che è oggi. Nel 1700 e 1800, la produzione della sangria si diffuse anche in Inghilterra e in Francia, usando uve francesi. Le versioni cominciarono ad essere molto diverse tra loro proprio a partire dai vini impiegati come base alcolica. Si cominciarono a produrre così sangria bianca, sangria frizzante e sangria di pesche, originariamente chiamata zurra. Ma oggi ti proponiamo una ricetta classica della Sangria, che prevede anche arance, limoni e mele. Cosa aspetti? Ecco la ricetta!

 

Sangria

Ingredienti:

  • Vino rosso corposo 1lt
  • Cognac 50ml
  • Pesche 400gr
  • Mele 230gr
  • Gassosa 500ml
  • Arance 600gr
  • Limoni 350gr
  • Baccello di vaniglia 1
  • Chiodi di garofano 6
  • Zucchero 120gr
  • Cannella in stecche 2
  • Ghiaccio 450gr

Esecuzione:

  • Lavare le mele senza eliminare la buccia, tagliarle prima a fette, poi a listarelle e infine a cubetti piuttosto piccoli.
  • Fare la stessa cosa anche con le pesche. Spremere il succo di un limone e di un’arancia e tenerlo da parte.
  • Tagliare metà delle arance rimanenti a fette e l’altra metà a dadini, senza togliere la buccia. Fare la stessa cosa anche con i limoni rimanenti.
  • Prendere una ciotola capiente e versare all’interno i cubetti di mela e di pesca, poi aggiungere il succo degli agrumi e le arance e limoni tagliati e unire il vino rosso e lo zucchero mescolando bene.
  • Passare alle spezie: incidere la bacca di vaniglia per il lungo e raschiare i semini con la lama di un coltello, poi aggiungere nella ciotola i semini e il baccello. Sistemare le stecche di cannella e i chiodi di garofano in un infusore da tè, così sarà più facile rimuoverli, ed inserire direttamente l'infusore nella ciotola.
  • Versare il cognac, mescolare e coprire la ciotola con pellicola trasparente. Lasciare riposare in frigorifero per qualche ora o, ancora meglio, per tutta la notte.
  • Trascorso il tempo di macerazione eliminare la bacca di vaniglia e le spezie, poi aggiungere la gassosa e il ghiaccio mescolando il tutto.

 

 

  • Creato il .